Impavidi in quell'abbraccio violento e gentile. Fra loro uno steccato, muto e inutile confine. L'amore si riconosce fra i fili d'erba e la pioggia fitta. Un richiamo, un nitrito; l'incontro privato di un sentimento senza specie. Godevano di quella affinità, tutta loro e inviolabile. In quel momento ho provato amore per entrambi: uomo  e cavallo, [...]

La luce di una candela…

... che nella penombra della stanza, illuminava a tratti la parete e nel suo consumarsi ricordava lo scorrere della vita. Come una fiamma, infatti, la sua vita a tratti si illuminava e a tratti invece conservava solamente lo stoppino bruciacchiato e fumante. Quella candela e la e la tazza ricolma di the caldo erano i [...]